Pubblicato da: Isi | 7 luglio 2011

Farfalle amnistiane

Non so voi, ma io sono iscritta a parecchie newsletter: un po’ per tenermi informata perché effettivamente mi interessano le attività delle varie realtà no profit, e un po’ per vedere lo stile comunicativo che ognuna sceglie per sé.

Tipo, non so se lo sapevate, ma Greenpeace è stata fondata da un fotogiornalista: se ci fate caso, gran parte della comunicazione esterne si concentra sull’uso delle immagini (chi non ha mai visto le classiche foto dei gommoni che cercano di impedire alle baleniere di fare il loro lavoro?). Allo stesso modo, Amnesty invece è stata fondata da un avvocato, e infatti è molto verbale – passa tutto per lo scritto.

E oggi, tra le newsletter l’ultima di Amnesty, con un’iniziativa davvero carina, da manuale per i social network, e che condivido: le farfalle della solidarietà (in inglese l’originale era della speranza, che a me piace di più!) per il Nicaragua. Ci siete mai stati, nella terra di Sandino? Io due volte, di cui una per lavoro, con Cejil, un’organizzazione di avvocati che porta i casi di violazione dei diritti umani alla Corte e alla Commissione Interamericana per i Diritti Umani. I casi di violenza sulle donne, e le bambine, sono tra i più numerosi dell’area: oltre a questo, per vincere le ultime elezioni il presidente Daniel Ortega ha deciso che era opportuno accaparrarsi i voti dei cattolici, e quindi ha vietato l’aborto in tutte le sue forme. Questo si traduce in bambine violentate che devono per forza avere il bambino, donne che muoiono per complicazioni legate al parto, e via dicendo.

Per sostenere queste donne e queste bambine, i cui diritti vengono sistematicamente violati, Amnesty ha lanciato la campagna con le farfalle…perché proprio le farfalle?, viene da chiedersi. “Per noi la farfalla rappresenta il desiderio di realizzare i nostri sogni, aprire le nostre ali…combattere con forza per i nostri diritti.” dice Martha Munguia – Alleanza nicaraguense dei rifugi per donne. L’idea è che ognuno aggiunga la sua voce per chiedere che questa situazione finisca: il 28 settembre, le donne e le ragazze del Nicaragua manifesteranno pubblicamente per chiedere la depenalizzazione dell’aborto e la fine della violenza sessuale. La farfalla e i messaggi di solidarietà saranno utilizzati durante la manifestazione.

Questa gialla è quella che ho creato io: voi cosa state aspettando? Cliccate qui per aderire, c’è bisogno dell’aiuto di tutti e tutte!

Annunci

Vuoi dirmi qualcosa?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: